;

MANIFESTO BAUHAUS
 

Lo scopo di tutta l’attività plastica è la costruzione. Ornarla era, anticamente, il compito più nobile delle arti plastiche, componenti inseparabili della grande architettura. Oggi si trovano in una situazione di auto-suficienza singolare, dalla quale si liberaranno solamente attraverso la cosciente attuazione unita e coordinata da tutti i professionisti. Architetti, pittori e scultori debbono di nuovo imparare a conoscere e a capire la forma complessa dell’architettura nella sua totalità e nelle sue parti; solo alora le sue opere staranno un’altra volta piene di spirito architettonico che si è perso nell’arte del salone. 

Le antiche scuole di arte sono state incapabili di creare questa unità, e come potrebbero, dato che l’arte è una cosa che non si insegna? Devono tornare ad essere officine. Questo mondo di disegnatori e artisti deve, finalmente, cominciare ad orientarsi per la costruzione. Quando il giovane che sente passione per l’atività dell’arte plastica comincia come anticamente, per l’apprendimento di uma professione, “l’artista” improduttivo non sarà condannato futuramente all’incompleto esercizio dell’arte, quando la sua abilità è preservata per l’attività artigianale, dove può prestare ottimi servizi. 

Tutti noi architetti, scultori, pittori dobbiamo rivolgerci al mestiere. L’arte non è una professione. Non c’è alcuna differenza essenziale tra l’artista e l’artigiano, l’artista è uma elevazione dell’artigiano, la gracia del cielo, in rari momenti di illuminazione che sfuggono al controllo della volontà, fa fiorire l'arte incoscientemente, mentre, la base del mestiere è essenziale per ogni artista. Così si trova la fonte della creazione artistica.

Formiamo, dunque, una sola corporazione di artigiani senza la distinzione di classe che alza un'arrogante barriera tra l'artigiano e l'artista. Insieme concepiamo e creiamo il nuovo edificio del futuro, che abbraccerà architettura,  scultura e pittura in una sola unità, e che sarà alzato un giorno verso il cielo dalle mani di milioni di lavoratori, come il simbolo di cristallo di una nuova fede.

Walter Gropius

Weimar, Aprile 1919

Traduzione: Marco Aiello

 


Imagine del Manifesto

português
english
deutsch
español esperanto
italiano
français
© ArkitektUrbo. Todos os direitos reservados. Web Master Arq. Luís Menechino